Comuni

Casaluce, ELEZIONI 2019. Domenico Sabatino terzo candidato della lista “Idee in comune”

Casaluce, 16 Aprile Continua la corsa alle elezioni comunali del prossimo 26 maggio. A non allentare la presa è il candidato sindaco di Casaluce, Pasquale Bruno, che, dopo Savino Micillo, Annunziata Gordon, Michela Colella e Giovanni D’Ambrosio presenta il quinto candidato della lista “Idee in comune”. Trentanovenne, Maresciallo dell’Aeronautica militare e dottore in Scienze Politiche, il nome è quello di Domenico Sabatino che ha scelto di impegnarsi, attivamente, per la campagna elettorale di Bruno.

“Ho avuto il piacere e l’onore – afferma Sabatino – di conoscere Pasquale Bruno alcuni anni fa. Ho apprezzato sin da subito i suoi valori etici quali la lealtà e l’umiltà ma, soprattutto, ho sempre ammirato il suo amore per il popolo, per il quale si è sempre prodigato. Il suo è un progetto coraggioso che mira al rinnovamento radicale. Non promette cose che poi saranno impossibili da realizzare, ma promette fatti concreti ed attuabili. Ho notato che molti cittadini si sentono soli. Sento spesso parlare di cittadini di serie A e di serie B. Tutto questo non è accettabile. Il servizio per il popolo deve essere trasparente, incondizionato e solidale”.

Spirito giovane, intraprendente e concentrato sul suo obiettivo, Sabatino ha le idee ben chiare per la sua campagna elettorale.

“Desidero – continua il candidato – incentivare le politiche di coesione sociale tra famiglie e associazioni, in modo da rafforzare la comunità. Intendo sviluppare attività che promuovono le pari opportunità e sostengano le fasce deboli. Desidero creare uno spazio culturale prestigioso in simbiosi con scuole ed associazioni locali, coltivando e sfruttando le nostre ricchezze monumentali come il Castello di Casaluce. Queste mie idee mirano, soprattutto, ai giovani; con e per loro possiamo dar vita ad aree ricreative e piccoli centri sportivi. Ed è proprio sullo sport che pongo più attenzione, invisibile agli occhi dell’attuale amministrazione. Credo nei giovani, dovranno esser loro il motore di questo cambiamento che spinge verso ciò che più abbiamo di caro, ovvero la cultura. Avere la cultura di un paese, è essenziale per viverlo e cambiarlo. Sono convinto che siamo sulla strada giusta. Casaluce – conclude – non ha bisogno di eroi o salvatori della patria, ma di persone semplici, che hanno obiettivi veri ed importanti. Casaluce ha bisogno di persone con coraggio e Pasquale Bruno è uno di questi”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print