Comuni

Carbonara di Nola, il neomelodico Nino Esposito incanta la Piazza

Carbonara di Nola, 11 Settembre – Il 10 settembre, secondo giorno di festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo a Carbonara di Nola, dopo l’apertura della serata della brava Julia Del Gaudio, si accendono i riflettori su Matteo Vitolo, in arte Nino Esposito, che  ha fatto divertire una Piazza De Martino gremita di gente.

In grande stile il ritorno del neomelodico degli anni ottanta, che ha fatto cantare e innamorare con le sue canzoni tantissimi giovani, compresi quelli presenti in piazza. Tanti gli applausi per il cantante che come lui stesso asserisce non è nessuno, se non il sosia di Nino D’Angelo, non solo nell’aspetto ma anche vocalmente.  “Prima facevo un altro mestiere – dichiara Nino – consegnavo il caffè al mercato, e lo facevo cantando le canzoni di Nino D’angelo. Vedendo che convincevo tutti a darmi 20 – 30 centesimi in più per il caffè solo perché cantavo come il mio idolo, pensai che forse questo potesse essere il mio cammino, fare il sosia del maestro Nino”.

Tante le canzoni ieri sera, due ore di concerto, grandi successi degli anni ’80: Nu jeans e na maglietta, Un ragazzo e una ragazza, Maledetto treno, Pop corn e patatine, tra le più gettonate, sembrava essere tornati indietro nel tempo. Persino l’abbigliamento era curato ad arte, la band di supporto al contempo ha mostrato la sua bravura. Non sono mancati anche i fans che saliti sul palco hanno duettato con l’artista, per finire in cori da stadio.

La cittadinanza ha apprezzato la scelta fatta dal Comitato Festa San Michele Arcangelo 2018, composto da Cosimo Sorrentino, Cosimo Daniele, Annibale Malinconico, Antonio Casalino e Leonardo Lauri.

Questa sera sarà la volta del cantante Hip Hop Ivan Granatino, che si esibirà in Via Curto alle ore 22.00, è previsto per l’occasione tanto afflusso di giovani anche dai paesi limitrofi, al termine del concerto ci sarà uno spettacolo pirotecnico.

 

        

image_pdfimage_print

“Sono appassionata di ogni forma d’arte. Dal 2017 mi dedico alla scrittura. Ho scoperto che scrivere racconti mi diverte molto, fino al punto di pubblicare il primo dal titolo ‘ Santa Lucia era lì’. Ritengo che l’arte sia espressione dell’essere umano, e che i colpi di scena rendano la vita più frizzante”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *