Comuni

Carbonara di Nola, il centro storico accoglie il Festival Nazionale del Teatro

Carbonara di Nola, 24 Luglio – L’ottava edizione del Festival Nazionale del TeatroScenari Casamarciano”, ieri sera ha animato la piazza del centro storico di Carbonara di Nola, nei pressi del Palazzo Santorelli. Con un protocollo d’intesa tra comuni anche il paese collinare ha aderito a questa rassegna che ha avuto inizio il 17 Luglio e terminerà il 26 Luglio.

Una fresca sera d’estate ha accompagnato, due attori romani per la prima volta in Campania, nel loro debutto con uno spettacolo dal titolo “Con permesso, Don Raffaè” un omaggio a Fabrizio Dè Andrè e alla lingua popolare. La commedia dell’arte, dove le maschere vivono, ha messo in scena il tema sociale “Potere e servilismo”, dove padroni e servi molte volte non si trovano dove dovrebbero.

Sulle note della famosa canzone i due poliedrici interpreti hanno inscenato e messo in risalto le peculiarità campane, a partire dalla maestrale preparazione della “Tazzulella e’ cafè”, alla sacralità del festeggiare ogni ricorrenza. Una sorta di denuncia dell’immobilità dello Stato difronte ai soprusi e alla mancanza di lavoro, come cita la canzone <<…tengo ‘no frate che da quindici anni sta disoccupato chill’ha fatto cinquanta concorsi novanta domande e duecento ricorsi…>>. Il servilismo verso coloro che detengono il potere, da padroni del quartiere, Don Raffaele Cuticola, come continua il Cantautore <<…voi che date conforto e lavoro Eminenza vi bacio v’imploro chillo duorme co’ mamma e co’ me…>>.

Gli attori itineranti di Viterbo, della compagnia “Tra dire e fare”, con grande bravura sono stati capaci di sostenere con facilità e naturalezza parti diverse, dimostrando talento anche nel canto popolare. Sono stati magistralmente diretti da Antonello Di Martino, con la regia di Federico Moschetti per l’organizzazione “Mani e Vulcani”. Gli spettatori hanno applaudito a lungo le performance e l’interazione con il pubblico ha fatto divertire molto anche i più giovani.

A fine serata il sindaco di Carbonara di Nola, Michele Paradiso, e il sindaco di Casamarciano, Andrea Manzi,  dopo i dovuti ringraziamenti hanno voluto ribadire come queste occasioni possano fare in modo di mettere in risalto anche le bellezze artistiche dei piccoli centri, come in questo caso la Chiesa Maria SS Annunziata” risalente alla prima metà del ‘500, dove sono custodite opere di altissimo pregio del 1700 tra cui  un opera del Maestro Marco Mele raffigurante l’Annunciazione.

I prossimi appuntamenti della rassegna sono: 24 Luglio a San Gennaro Vesuviano – Casa Comunale – ore 20.30 “SCAPIN,  Il Servo Nuovo”; 26 Luglio Casamarciano – Complesso Badiale S. Maria Del Plesco – ore 20.30 “TATAMACCARONE, Il Regno Di Re Lazzarone”; e ultimo appuntamento il 27 Luglio a San Felice A Cancello – Noviziato dei Padri Barnabiti – ore 20.30 “Qual’è o’ Mistero?”.

Dal 1 al 9 Settembre riprenderanno le rappresentazioni presso il Complesso Badiale S. Maria Del Plesco di Casamarciano, per poi dare appuntamento alla IX edizione del festival che si terrà a Napoli nel 2019.

 

 

 

 

Per in formazioni:

Pagina Facebook     Scenari Casamarciano Festival Nazionale del Teatro

Instagram   Scenari_Casamarciano

Telefono 3427519203       Posta Elettronica scenaricasamarciano@gmail.com

image_pdfimage_print

“Sono appassionata di ogni forma d’arte. Dal 2017 mi dedico alla scrittura. Ho scoperto che scrivere racconti mi diverte molto, fino al punto di pubblicare il primo dal titolo ‘ Santa Lucia era lì’. Ritengo che l’arte sia espressione dell’essere umano, e che i colpi di scena rendano la vita più frizzante”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *