Comuni

Carbonara di Nola, arriva un nuovo agente della Polizia Municipale

Carbonara di Nola, 24 Agosto – Da questo lunedì a Carbonara di Nola c’è un nuovo Agente della Polizia Municipale è Michela Carrino proveniente dal vicino comune di Palma Campania.

Sarà presente sul territorio carbonarese, per un maggiore controllo di ordine pubblico e per i compiti di routine, per dodici ore settimanali, articolati su più giorni secondo le esigenze che si verranno a creare nel corso dell’anno.

Di giovane età, ma già con otto anni di esperienza come Agente, una donna nel campo prettamente maschile, come si è ambientata con i suoi colleghi? Ci ha spiegato che in divisa non ci deve essere alcuna distinzione tra uomini e donne, capelli raccolti, formali, trucco sì, ma leggero, per il resto tanta professionalità.

I primi giorni saranno impiegati al lavoro d’ufficio, e a prendere dimestichezza dell’ambiente comunale, le piace Carbonara Di Nola? Mi piace come piccola cittadina, penso che le problematiche che s’incontreranno saranno le stesse presenti a Palma Campania ma sicuramente in misura ridotta.

Si dice che le agenti donne sono sempre le più severe, cosa ne pensa? Noi donne siamo sempre più rigide, e a Palma Campania già mi conoscono come una persona che, con fermezza, fa rispettare le regole. Quindi facciamo attenzione, e atteniamoci alle norme per vivere meglio in una comunità civile!

Ha trovato del lavoro arretrato, quali sono stati i primissimi compiti svolti? Sono stati due giorni intensi di cose arretrate, accertamenti da fare, sopralluoghi, notifiche, dando priorità alle emergenze e alle scadenze, poi mi occuperò anche del rispetto della viabilità.

L’Amministrazione Comunale e il Sindaco Antonio Iannicelli, accolgono e augurano un buon lavoro alla  Carrino, affermando l’importanza del compito che l’agente si presta a svolgere per garantire la vivibilità sociale e la sicurezza urbana e quindi il miglioramento dei servizi di controllo.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print