Comuni

Carbonara di Nola, al via i festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo

Carbonara di Nola, 3 Settembre – A Carbonara Di Nola sono in fase di completamento i preparativi della festa per San Michele Arcangelo che quest’anno vede all’opera un nuovo comitato festa  formatosi a inizio Novembre dello scorso 2018 e composto da giovanissimi: la presidente Anna Damiano, le attivissime Mara Damiano, e Adele Pugliese, Salvatore Ambrosino, Alessandro Mingolla e Paolo Caliendo.

Questa festa è molto sentita nella comunità di Carbonara, il culto del Santo ha origini antichissime legate a una leggenda riguardante al peso della  maestosa  statua lignea derivata da modelli Sanmartiniani, che a quanto pare diviene suggestivamente leggera in prossimità delle persone che con cuore colmo di amorevole devozione ci si accostano. In processione è condotta anche la statua della Madonna, con i suoi lunghi capelli inanellati e il suo sguardo dolce e materno, portata a braccio dalle devote che si danno il cambio lungo tutto il tragitto, una particolarità di questa processione è il suo voler toccare e infondere santità per tutti i vicoli così da proteggere per un intero anno tutto il paese collinare.

Il programma religioso ha avuto inizio, con la novena al Santo, il 31 Agosto e terminerà il 7 Settembre con la messa delle ore 18.00. Domenica 8 ci sarà la messa alle 11.00 e la processione alle ore 12.00 nella parte alta di Carbonara di Nola e in pomeriggio alle ore 16.00 procederà per la parte bassa delle vie del paese, al termine ci sarà la Santa Messa in Piazza Municipio.

I festeggiamenti avranno luogo in Piazza Municipio il giorno 8 e 9 Settembre. L’otto subito dopo la Messa ci sarà un intrattenimento comico con “Carolina, Ciruzz & Rafelopazz” a seguire l’attore cabarettista di Made in Sud Raffaele Musella, e il giorno nove aprirà la serata la performance di Tony Manzella e successivamente Mario Forte in Concerto, con musica neomelodica che piace ai giovani.

Il Presidente del Comitato feste Anna Damiano ha dichiarato: “Tutto è incentrato su due serate di divertimento e svago che attiri anche persone dai paesi limitrofi  e al termine, verso la mezzanotte, ci saranno i consueti fuochi pirotecnici”. Un plauso va ai giovani che nel corso dell’anno si sono impegnati per realizzare anche quest’anno una festa che tutti in paese aspettavano.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa