Comuni

Capri, un’auto blocca l’ambulanza che trasporta una donna in codice rosso

Borrelli:” Poteva scapparci il morto. Gli incivili non tengono conto dei danni che possono causare”

 

 

Capri, 10 Febbraio – Ancora una volta tante difficoltà nel trasportare una paziente da Capri a Napoli. Nella serata del 9 febbraio, verso le 19, un donna di 44 anni, in codice rosso, con un edema cerebrale, doveva essere trasportata d’urgenza da Capri ad una struttura ospedaliere sulla terra ferma tramite elicottero ma, dopo essere riusciti a reperire un posto all’Ospedale Cardarelli, non senza difficoltà, un’auto parcheggiata in malo modo ha bloccato l’ambulanza che avrebbe dovuto portare la paziente verso l’elicottero che l’avrebbe condotta a Napoli, ritardando, pericolosamente,  così il trasporto della paziente. 
 

“L’incoscienza e la grandissima inciviltà di un’automobilista anche stavolta hanno fatto danni, si è messo a repentaglio la vita di una donna.  A causa dell’automobilista incosciente, nell’ultimo tratto che conduceva all’elicottero, la donna è stata trasportata in barella. Certe persone o non si rendono conto delle conseguenze delle loro azioni sconsiderate oppure se ne fregano, non ci sono altre alternative. Mi chiedo se questi individui si trovassero dall’altra parte, ovvero se qualcuno con un’azione incosciente mettesse a repentaglio la vita di un loro caro, come agirebbero. Bisogna rispettare le regole, la comunità e la vita umana. Chi non lo fa va condannato e perseguito in termini di legge.” – ha commentato la vicenda il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che è membro della Commissione Sanità in Campania.



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@sciscianonotizie.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa