Cronaca

Capo Miseno, ritrovato in mare ordigno bellico: trasportato e fatto brillare nella cava di Casamarciano

Capo Miseno, 24 Marzo – Un ordigno bellico, risalente alla II guerra mondiale (1939-1945) è stato ritrovato ieri mattina a Capo Miseno, penisola flegrea del Comune di Bacoli proprio in mezzo al mare.

La segnalazione è stata fatta dalla Marina Militare e sul posto sono intervenuti il Nucleo Artificiere dei Carabinieri e successivamente il gruppo Artificieri dell’Esercito.

 L’ordigno è stato rimosso dal nucleo SDAI – Servizio Difesa Antimezzi Insidiosi della Marina Militare di Napoli. L’ordigno ancora inesploso è stato trasportato con massima cautela incastrato in contenitori e trasportato a Pozzuoli e tramite gli Artificieri doveva giungere a Casamarciano e nel primo pomeriggio si è provveduto a farlo brillare: un’esplosione controllata nella “cava” fatto a misura di bomba.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print