Politica

Campania, sospeso il maxi-concorso Formez-Ripam per mancato rispetto dell’anonimato

Borrelli: “Aspetteremmo la decisione del Tar ma se gli organizzatori sono ricorsi ad imbrogli dovranno pagare anche con la galera.”

 

 

Napoli, 12 Febbraio – Il concorso Formez -Ripam indetto dalla Regione Campania, per l’assunzione di 950 unità di personale, è stato sospeso dal Tar della Campania, fino al prossimo 6 ottobre, quando si terrà l’udienza che dovrà definire il processo. Alcuni esclusi hanno fatto ricorso sostenendo la tesi del mancato rispetto dell’anonimato, infatti i fogli delle risposte delle prove ed i cartoncini anagrafici con su apposti i talloncini con codice a barre identificativo non furono chiusi in buste sigillate.

“La poca trasparenza e chiarezza di questo concorso si era già manifestata sin dall’inizio con i ritardi e gli errori delle correzioni delle prove che noi abbiamo più volte segnalato anche con interrogazioni e question time che hanno prodotto pesanti polemiche pubbliche con gli organizzatori. Vigileremo che tutto si risolva per il meglio e che sia fatta chiarezza una volta per tutte. Aspettiamo la decisione dei giudici del Tar ma se lo svolgimento di questo concorso non è stato eseguito in modo lecito, se ci fossero stati davvero imbrogli da parte degli organizzatori essi dovranno pagare nel modo più duro di tutti anche con la galera.” – ha commentato il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@sciscianonotizie.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa