Politica

Campania, Rifiuti. Paolo Russo (FI): “Il voto dei cittadini punirà chi ha fallito”

Napoli, 11 Febbraio – “Meno del 10% di ecoballe rimosse, nessun impianto per la gestione dei rifiuti nella città di Napoli, l’unico capoluogo italiano a far regredire la raccolta differenziata. 

Nessun risultato nella Terra dei fuochi, dove i roghi sono diminuiti di numero, ma sono raddoppiati per dimensione. Idem per le bonifiche. Eppure sono stati spesi oltre 50 milioni l’anno per cinque anni”: lo ha scritto nel suo intervento pubblicato oggi su Il Riformista, il deputato Paolo Russo, responsabile nazionale del dipartimento Sud di Forza Italia.

“Dovrei essere contento degli avvisi di garanzia a quanti hanno governato la gestione dei rifiuti in quest’ultimo quinquennio in Campania ed a Napoli. Troppo facile per me dire – ha aggiunto Paolo Russo – che abbiamo avuto ragione: a più riprese avevamo denunciato in città e nelle istituzioni quanto male stessero facendo De Luca e de Magistris anche sul fronte della gestione dei rifiuti. Invece non sono affatto compiaciuto perché non sono garantista a giorni alterni, ma soprattutto non mi sento soddisfatto, anzi penso alla sconfitta certificata della Campania sul piano della modernità”

“I cittadini hanno uno strumento ancor più potente: la possibilità, tra qualche mese, di punire col voto chi ha fallito in questi anni portando la Campania nel medioevo della gestione dei rifiuti”, ha concluso il deputato.

Carmen Fusco


Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@sciscianonotizie.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa