Politica

Campania, Rifiuti. E. Russo: “Ancora Stir in fiamme, che fine ha fatto l’esercito del ministro Costa?”

Napoli, 18 Ottobre – “A distanza di un anno va di nuovo a fuoco lo stesso Stir di Santa Maria Capua Vetere che aveva suscitato la reazione piccata dell’allora ed attuale ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, che proprio all’indomani del rogo si era detto pronto a schierare l’esercito ‘nella vigilanza di siti di rifiuti maggiormente sensibili’. Dove sono i militari invocati da Costa? Che fine hanno fatto le buone intenzioni del Governo del cambiamento?”. Se lo chiede su Facebook Ermanno Russo, vicepresidente del Consiglio regionale della Campania.

“Peraltro – aggiunge – le autorità sanitarie preposte a quest’ora avrebbero già dovuto dare indicazioni precise alla cittadinanza, sia rispetto alle precauzioni da adottare relative al consumo di frutta e verdura in quella zona sia rispetto all’aria di fatto contaminata dal rogo. Non mi pare che nulla di tutto questo sia accaduto dalle 5 di questa mattina ad ora”.

“Il dato politico più evidente di questa ennesima pagina di cattiva gestione del ciclo di rifiuti è che le istituzioni risultano incapaci nel controllo dei siti in qualche modo riconducibili alla pubblica amministrazione. Se va in fiamme uno Stir, uno di quei siti che il ministro Costa ritenne ‘sensibili’, come si può pensare di impedire e presidiare efficacemente territori come Arzano e Giugliano in cui discariche abusive spuntano come funghi e i roghi non si contano oramai più?”, conclude Russo. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa