Politica

Campania, Muscarà (M5S):”Subcollettore Sarno mai realizzato, ma per De Luca è stato ultimato un anno fa”

La capogruppo regionale: “Finanziamento lievitato di oltre 4 volte. Pronto esposto alla Corte dei Conti”

Napoli, 12 Aprile – “Il 2 marzo del 2018, in una conferenza stampa in pompa magna, il governatore De Luca annunciava, tra le altre opere, la realizzazione, che a suo dire sarebbe stata ultimata nel maggio dell’anno precedente, della rete dei collettori del Comprensorio 2 dei Comuni di San Giuseppe Vesuviano, Terzigno, Ottaviano, Poggiomarino, Striano, Sarno e San Valentino Torio. Un’opera per la quale era stato previsto un investimento pari a 600mila euro. Nei giorni scorsi, oltre un anno dopo, in Commissione Ambiente abbiamo appreso da Gori, che a cui la Regione ha affidato la messa in esercizio di realizzazione di opere residuali, che non solo quell’opera non è stata mai ultimata, ma che il costo complessivo è lievitato fino a due milioni e mezzo. Più di quattro volte tanto. L’ennesima beffa per i cittadini dei tanti comuni interessati che già scontano il fallimento del Grande Progetto Sarno”. Lo denuncia la capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle Maria Muscarà.

“Non è chiaro – sottolinea Muscar – a che gioco stiano giocando in Regione Campania, quando annunciano la realizzazione di opere che non solo sono ancora incomplete, ma che addirittura necessitano di ulteriori finanziamenti perché non rimangano al palo. Un’operazione rispetto alla quale presenteremo nei prossimi giorni un esposto alla Corte dei Conti. Resta da chiarire, inoltre, la ragione dell’affidamento a Gori di un servizio che, nella logica delle attribuzioni, avrebbe dovuto essere gestito dall’Ente idrico Campania”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print