Politica

Campania, Gruppo regionale Movimento 5 Stelle:“Il moralizzatore Passariello nell’indagine sull’ultima Tangentopoli campana”

Il gruppo regionale: “In un esposto alla Corte dei Conti i nostri sospetti sull’uso strumentale della Commissione d’inchiesta”

 

Napoli, 15 Febbraio – “Per oltre due anni, a suon di immotivate proroghe, il controllore avrebbe tenuto sotto controllo se stesso. Da presidente della Commissione d’inchiesta sulle partecipate, Luciano Passariello avrebbe finto di “controllare” la partecipata Sma. Nel frattempo, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la società in house sarebbe stata utilizzata come contenitore per distribuire appalti, in cambio di soldi e preferenze elettorali. Alimentando un traffico di rifiuti che avrebbe contribuito a inquinare ulteriormente il territorio regionale. Una pagina della peggiore Tangentopoli, svelata grazie a un’inchiesta giornalistica di Fanpage.it, in una regione che continua ad essere sporcata, da oltre trent’anni, da partiti cambiati nei simboli e nella veste grafica, ma non nei metodi di corruzione. Un sistema che coinvolgerebbe altri esponenti di vari schieramenti politici e candidati alle elezioni del 4 marzo prossimo. Uniti negli affari e nelle recenti battaglie mediatiche da finti moralizzatori contro chi non perde tempo a cacciare le mele marce dalle sue fila. Mele marce che sembrano educande al cospetto dei veri delinquenti che emergono da recenti indagini”. Così il Gruppo regionale Campano del Movimento 5 Stelle.

“Sei mesi fa come Movimento 5 Stelle abbiamo presentato un esposto alla Procura della Corte dei Conti per valutare l’ipotesi di danno erariale, alla luce di tre proroghe consecutive dei lavori della Commissione regionale d’inchiesta, chieste dal presidente Luciano Passariello e puntualmente concesse dall’aula del Consiglio, attraverso una palese forzatura dello Statuto. Dopo due anni e una ennesima proroga di 60 giorni, i lavori della Commissione non hanno ancora prodotto nulla. L’indagine della Procura – concludono i consiglieri regionali M5S – alimenta i sospetti di un utilizzo strumentale della stessa Commissione. Istituzioni spesso a uso e consumo di chi le governa, per scalare posti di potere e foraggiare la malavita”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa