Politica

Campania, A. Cesaro (FI):”De Luca non può dare lezioni su precariato”

Napoli, 3 Ottobre – “Ancora una volta si predica bene e si razzola male: De Luca non firma la convezione per assumere i navigator perché si tratterebbe di precariato ma non esita ad autorizzare all’ospedale Ruggi D’Aragona di Salerno la proroga dei contratti a tempo determinato degli operatori socio sanitari, pur sapendo di poter e dover procedere alle assunzioni dalle graduatorie di concorso dell’Asl Napoli 2 e del Cardarelli che, però, misteriosamente tarda ancora a pubblicarle”. Lo afferma il capogruppo regionale campano di Forza Italia Armando Cesaro.

“E allora chiarisca perché, contravvenendo alle norme in materia di reclutamento, a Salerno non si attinge alle graduatorie dei concorsi esistenti ed anzi si dà il via libera per farne uno ex novo, perché il Cardarelli non pubblica la graduatoria del proprio concorso e perché alcune aziende sanitarie che prima erano convenzionate per il reclutamento degli Oss con l’Asl Napoli 2, non assumono da questa graduatoria più ‘anziana’ ed hanno addirittura deciso di sfilarsi”, sottolinea l’esponente di Forza Italia. “Non vorremmo che tutte queste ‘forzature’ abbiano solo ed esclusivamente finalità elettorali, visto che altrimenti non si spiegherebbe il caso navigator o il caso Ruggi, per citarne giusto un paio”.

“Si ha la pretesa di dare lezioni di coerenza o sul precariato? Le aziende sanitarie e ospedaliere, ricordiamo, possono assumere direttamente gli operatori socio sanitari dalle graduatorie esistenti già domani mattina: lo si cominci a fare seriamente e subito. Si renderebbe giustizia a tanti vincitori di concorso e ai cittadini che attendono da troppi anni un servizio sanitario decente”, conclude Cesaro.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa