Comuni

Buca da record tra San Marzano ed Angri. Borrelli ed Esposito:” Una delle buche più grandi della Campania. Invece che rimediare giocano allo scaricabarile”

Angri, 28 Dicembre – Nel salernitano sulla strada che va San Marzano ad Angri e che conduce alla SS 268 vi è un’enorme buca, dal diametro di 2 m di mezzo metro di profondità. Inoltre, la strada si mostra in condizioni di alto degrado con cumuli di immondizia che ne occupano i bordi.

Il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e la responsabile dei Verdi di Salerno e Provincia Sofia Esposito hanno effettuato un sopralluogo nella zona per verificare le condizioni della strada.
“Credo che si tratti di una delle buche più grandi di tutta la Campania e se un’automobile dovesse finirci dentro ci potrebbero essere dei danni molto seri. La buca, così, come il resto della strada va riparato e ripulito per la sicurezza degli automobilisti” – ha dichiarato Borrelli.

La responsabile dei Verdi del salernitano Sofia Esposito, invece, commenta così la situazione:” Non si tratta di un episodio isolato, è qualcosa che si ripete da anni e nessuno pone un rimedio, si preferisce giocare allo scaricabarile, evitando responsabilità.  Qui senza un’adeguata manutenzione, a causa della presenza dei corsi d’acqua, vengono danneggiate le strade, le colture e si creano situazioni di pericolo. La cosa più preoccupante è che la Statale 268 dovrebbe costituire una via di fuga in caso di eruzione del Vesuvio. Ma una via di fuga può mai essere una strada, piena di buche e spazzatura, che rappresenta un pericolo per gli automobilisti?”



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@sciscianonotizie.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa