Comuni

Brusciano, Solidarietà del “Giglio Ortolano 1875” per i bambini ricoverati all’Ospedale di Nola

Brusciano, 8 Gennaio – A Brusciano l’Associazione “Giglio Ortolano 1875” ha avviato, con una inedita iniziativa solidale, l’anno giglistico bruscianese, che dal 1875 si tiene in onore di Sant’Antonio di Padova, al secolo Fernando Martins de Bulhões, (Lisbona, il 15 agosto del 1195- Padova 13 giugno 1231).

Partiti da Brusciano, nella mattinata di domenica 6 gennaio 2019, Giorno della Befana, i rappresentanti dell’Associazione “Giglio Ortolano 1875” e della “Paranza Volontari Bruscianesi” si sono recati all’Ospedale S. Maria della Pietà di Nola, presso il Reparto Pediatria e Nido, diretto da dott. Giuseppe Vergara, per un gesto di solidarietà a favore dei bambini ricoverati. Il Direttore Sanitario, Dott. Andrea De Stefano, era stato debitamente informato dall’UOC Pediatria e Nido.

Nel varcare la soglia dell’ospedale i bruscianesi hanno avuto il piacere dello scambio dei saluti con la concittadina, Dott.ssa Flora Porritiello, dirigente della Direzione Sanitaria della stesso nosocomio.

I giocattoli della “Sanitaria Favole” di Speranza Di Sarno di Castello di Cisterna che ha condiviso l’iniziativa umanitaria del Giglio Ortolano di Brusciano sono stati accolti in reparto dal Vice Primario, Dott. Nicola Tafuro e dalla Caposala, Carmela Coppola, per essere consegnati ai piccoli pazienti. Il cordiale incontro con i bambini e le famiglie, i medici e le infermiere ha dato occasione anche di condividere un brindisi con le rappresentanti del Centro Italiano Femminile, la Presidente provinciale, Patrizia Napolitano e la Presidente del circolo comunale di Cimitile, Donatella Provvisiero, con il reciproco augurio di Buon Anno di servizio, lavoro, volontariato e rispettive attività associative.

Il sociologo Antonio Castaldo ha osservato che “questa azione volontaristica di donazione a favore dei bambini da parte dell’Associazione Giglio Ortolano di Brusciano è in piena sintonia con la devozione popolare e l’insegnamento antoniano: per la genesi della Festa dei Gigli che è legata al Miracolo del Santo con la guarigione di un bambino, il figlio della popolana Zì Cecca De Falco, nel 1875;  e, più universalmente per la sequela dello sguardo di Sant’Antonio per Gesù Bambino, nel cogliere l’umano e il divino del Cristo e alimentare l’amore per l’umanità e la vicinanza ai sofferenti, in particolar modo gli infanti. Complimenti ai soci del Giglio Ortolano per l’inedita missione, che ho avuto l’onore di accompagnare, a riconferma dello spirito solidale del popolo bruscianese reinterpretato con positive ed esemplari novità innestate nelle tradizionali attività giglistiche”.

Tornati a Brusciano, nella storica sede sociale di Via Semmola, c’è stato il brindisi comunitario degli appartenenti al Giglio Ortolano 1875 che quest’anno svetterà, per la prima volta nella sua lunga storia, da Piazza Gramsci.

La 144esima edizione della Festa dei Gigli di Brusciano verrà svolta dal 21 al 27 agosto 2019, con la partecipazione di 5 obelischi aventi stalli, di partenza e arrivo del percorso, per la “Ballata dei Gigli” del 25 agosto, come da regolare sorteggio effettuato il 15 dicembre 2018 in Sala Consiliare, alla presenza del Sindaco, Avv. Giuseppe Montanile e dell’Ente Festa dei Gigli presieduto dal dott. Antonio Cerciello: Croce Passo Veloce, in Via Padula n. 87; Gioventù 1985, in Via Roma n. 3; Lavoratori, in via G. Bruno incrocio con Via Matteotti; Ortolano 1875 in Piazza Gramsci; Passo Veloce, in Piazza XI Settembre.

image_pdfimage_print