Comunicati

Brusciano, l’opposizione striglia l’Amministrazione Montanile: “I bambini vanno tutelati!!!!”

Brusciano, 17 Gennaio – Ciò che sta avvenendo a Brusciano, comune nella provincia di Napoli, ha dell’incredibile: negli ultimi giorni, con la riapertura delle scuole dopo le vacanze natalizie, è sorto un grave caso di mala amministrazione.

Il sindaco Giuseppe Montanile, infatti, si è trovato ad emettere un’ordinanza (probabilmente in seguito a forti pressioni?), che di fatto a nulla è servita;

Ma partiamo dal principio: in paese da molti giorni si vociferava sulla presenza di topi ed escrementi degli stessi, presso l’istituto comprensivo De Filippo e la scuola dell’infanzia Dante Alighieri, ma niente avveniva per accertare o meno la presenza dei roditori. Ovviamente i genitori, preoccupati per la salute dei propri piccoli, hanno iniziato una vera e propria propaganda, che il gruppo di opposizione consiliare guidato dal giudice Carmineantonio Esposito, non ha tardato ad accogliere. Il giudice Esposito infatti, in data 15/01/2019 con l’avv. Giacomo Romano, la sig.ra Felicita Frattini, il sig. Nicola Marotta ed il sign. Sebastiano Ciccone (consiglieri comunali) depositava il protocollo n° 1112, con il quale chiedeva l’immediata chiusura per le procedure di derattizzazione e disinfestazione di entrambe le strutture sopracitate.

L’avvocato Giuseppe Montanile, intanto, in qualità di “galant’uomo” e non di primo cittadino, il giorno 15/01/2019, proprio mentre veniva depositata la richiesta del gruppo consiliare d’opposizione, si recava presso la scuola dell’infanzia, per, si crede, accertare egli stesso la situazione di fatto in cui erano costretti a versare i minori.

Un po’ per effettiva consapevolezza, un po’ per le giuste pressioni mediatiche e non a cui era stato soggetto nei giorni precedenti, Montanile lo stesso 15 Gennaio emetteva un’ordinanza che disponeva finalmente (?) la chiusura di SOLO UNO degli edifici in questione!

Oggi Brusciano versa nuovamente nel caos, i genitori dei ragazzi presenti nella struttura non soggetta alle procedure di derattizzazione e disinfestazione, lamentano una cattiva gestione della questione, dove a rimetterci sono proprio i più piccoli!

Al sindaco Montanile dunque poniamo queste due semplici domande: perché non ha fatto un sopralluogo su entrambe le strutture, visto che sono adiacenti? Perché nel dubbio non ha preferito disporre le procedure anche per l’istituto De Filippo?

Gli ricordiamo l’importanza dell’art 32 della Carta Costituzionale e lo invitiamo ad essere lui stesso, primo cittadino bruscianese, garante della salute… sopratutto dei minori!

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa