Comuni

Brusciano, la Commemorazione di Biagino Di Sena in Sala Consiliare Comunale

Brusciano, 27 Settembre – Sabato 23 Settembre, nella Sala Consiliare del Comune di Brusciano si è tenuto un incontro pubblico commemorativo di Biagino Di Sena (1937-2016) ex Consigliere ed Assessore Comunale e Segretario del Partito Comunista Italiano a Brusciano. Iniziativa promossa da Peppe Rea, del Movimento Democratico e Progressista Articolo Uno, con la presentazione biografica e la testimonianza della memoria personale di Mattia Montanile rappresentante storico del PCI a Brusciano ed ex Segretario della Camera del Lavoro e leader della FIOM di Pomigliano D’Arco. Erano presenti i figli di Biagino Di Sena, Giulia e Felice entrambi docenti di matematica al Liceo “Imbriani” di Pomigliano D’Arco, con i loro rispettivi coniugi, Giovanni Incoronato, noto pittore e Grazia Terracciano, anche lei docente all’Imbriani in scienze motorie, insieme ai loro figli. Poi i fratelli, Nicola e Agostino ed i nipoti Rona e Felice, rinomato commercialista e revisore contabile con studio a Pomigliano D’Arco.

 

Peppe Rea ha ricordato Biagino “L’impegno politico del promotore di animazioni sociali e suonatore di fisarmonica. Negli anni ‘70 e ‘80 c’è stata la condivisione di tante speranze, gioia e qualche dolore. All’epoca Biagino è Segretario del PCI e viene dall’esperienza sessantottina. Alla metà degli anni ’70, i primi 10 cassonetti della N. U. per Brusciano sono prodotti dall’opera di volontariato dell’amministratore comunale Biagino Di Sena che, con i propri soldi acquista il materiale e nel suo giardino, durante le ferie dal lavoro, taglia, assembla e salda i contenitori da collocare sul territorio comunale. A Brusciano, grazie ai contatti di Biagino vengono allestiti negli anni ’70 grandiosi concerti di Concetta e Peppe Barra e della Nuova Compagnia di Canto Popolare”.

 

Fra le immagini della galleria fotografica curata dal figlio Felice, si coglie Biagino Di Sena in corteo nell’anno1974 quando il PCI conquista due seggi in Consiglio Comunale ed entra in Amministrazione Comunale con il Sindaco socialista il professore Salvatore Terracciano.

 

A Brusciano in quegli anni conta  7000 abitanti, con 5000 elettori, ed il PCI registra una grande partecipazione con i suoi 350 militanti e sono tanti i giovani che in quel periodo si iscrivono alla FGCI e al PCI.

Quella che segue è la testimonianza di Mattia Montanile: “Con il compagno Biagino Di Sena ho condiviso circa un trentennio di attività nel partito, oggi affidiamo alla memoria collettiva un periodo di grande partecipazione che ci auguriamo si possa ripetere con la mobilitazione sociale e l’attenzione a quanto avviene. Biagino Di Sena, da giovane apprendista nelle officine della zona dell’Agro Pomiglianese nel 1957 passa alla grande fabbrica,  con contratto in attesa di conferma, come metalmeccanico, tornitore. Nonostante l’incertezza della sua posizione lavorativa si iscrive comunque al PCI e alla CGIL Alfa Romeo. Passa poi alla Westinghouse. Seguendo il lavoro, parte per Capua, passa per la Cittadella a Napoli, ritorna a Brusciano, sposato con Teresa, insieme felici genitori di Giulia e Felice. Biagino Lotta sempre per i diritti, contro la disuguaglianza e l’ingiustizia ed è instancabile animatore del tempo libero. L’aspetto ricreativo lo intende come strumento di miglioramento della qualità della vita dei lavoratori e per questa sua vocazione lo chiamano alla presidenza del CRAL aziendale”.

 

In quel periodo giungono ad iscriversi tanti giovani nel PCI a Brusciano che oggi ne conservano il ricordo come uomo onesto, lavoratore instancabile, integerrimo amministratore pubblico, testimone di impegno civile e politico ed esemplare  cittadino della laboriosa e popolare Brusciano.

Nel corso dell’incontro sono stati ricordati i tanti bruscianesi compagni di viaggio nel lungo percorso politico di Biagino Di Sena: Ciro Esposito, detto Parmetella; Peppino Braccolino, Ciro Vaia, Castaldo Antonio detto Ninnone ed altri ancora, Del territorio, il mariglianese Adolfo Stellato, ex Assessore della Provincia di Napoli; Giovanni Tramontano ex Segretario PCI di Pomigliano d’Arco.

 

Fra i numerosi presenti all’incontro commemorativo, vi erano i colleghi di fabbrica di Biagino, Salvatore Aprea e Raffele Addeo; Nicola Piccirillo, storica figura del PCI di Brusciano; l’avvocato Giuseppe Giannini, oggi Dirigente della Città Metropolitana di Napoli; Fernando Di  Maiolo, fondatore del sito web Brusciano.com; Antonio Roberto, fondatore della prima associazione ambientalista locale H20; Luigi Di Sarno, Antonio Cipollaro, il sociologo Antonio Castaldo e l’avvocato penalista, Peppe Montanile esponente del Centrosinistra a Brusciano.  Ed ancora Maria Castaldo, Segretario del PD cittadino, con Maria Pia Di Monda, ex Consigliera Comunale e attuale componente della Direzione Regionale del PD campano, accompagnata dal coniuge dott. Castaldo e dal figlio Dott. Antonio Castaldo del Direttivo PD di Brusciano. Da Mariglianella, è giunto l’ex Sindaco, Carmine America, mentre nessun messaggio o partecipante è giunto in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di Brusciano che per avere assicurato l’uso della Sala Consiliare Comunale è stata ringraziata nei saluti iniziali e finali dal promotore dell’iniziativa Peppe Rea.

In Memoria di Biagino Di Sena - Brusciano  23.9.2017.jpg

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa