Comuni

Brusciano, Festa dei Gigli: Successo Sfilata Carri Allegorici dei Comitati Ortolano e Croce

Brusciano, 24 Agosto – La 144esima Festa dei Gigli di Brusciano in Onore di Sant’Antonio di Padova dopo l’apertura con la Santa Messa officiata dal Parroco, Don Salvatore Purcaro, in Piazza XI Settembre e la Processione del Santo di mercoledì 21, come da tradizione, giovedì 22 agosto, c’è stata la sfilata dei carri allegorici, la prima parte, come previsto, dei Comitati dei Gigli ortolano 1875 e Croce.

Il team biancorosso ancora una volta ha sbalordito per le creatività, l’animazione, e la costruzione dei carri. Il progetto dell’abile scenografo, Pasquale Terracciano, intitolato “Cantando Sognando – Volume 2” percorso musicale intrapreso nella festa dell’anno scorso. Quest’anno partendo dalla citazione del “Bisbetico domato”, versione al maschile della commedia shakesperiana, tradotta in film nel 1980 di Castellano e Pipolo interpretato da Adriano Celentano e Ornella Muti. Poi è stata rappresentata l’epopea americana, all’avanzamento della frontiera, all’ambientazione western, con nativi americani soccombenti e i soldati a cavallo vincitori, poi lo sviluppo sociale ed economico con il divertimento del mondo musicale, l’estrosità dei mafiosi, lo spirito sportivo, il modello vittorioso della NBA a simboli della potenza internazionale degli Stati Uniti d’America. Il passaggio più stravagante è stato quello del carro dedicato a Renato Zero.

Applausi meritati per tutti, il progettista Pasquale Terracciano, il gruppo dei provetti costruttori composto da Gerardo Di Palma, Nicola De Falco, Peppe De Falco, Salvatore Iannelli, Carmine De Longis, Antonio Castaldo, Peppe Cerciello, Mirko Di Maio, Francesco De Robbio, Fratelli Coppola, Vincenzo Beneduce. Ed ovazioni per gli artisti: Special guest, live, sassofonista Arcangelo Terracciano; Sandra Cucca “Gloria Gaynor”; Gioacchino Giannino “James Brown”; Mimmo Castaldo SoloZero, “Renato Zero”; il “Soldato blu” cavalcante e trionfante con bandiera a Stelle e Strisce, Agostino Castaldo; la “Tata” afroamericana impersonata simpaticamente da Antonio Ruggiero; la coppia di ballerini, Lina Di Maio e Francesco Mascolino; le scuole di ballo “Modern Dance” di Clelia Cortini e “OrMi Dance” di Mimmo Guarino e Orlanda Egizio; Giovani esordienti musicisti Bruscianesi del Maestro Gervasio. Uno scorcio della sfilata è nelle immagini del sociologo e giornalista Antonio Castaldo per IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, postate all’indirizzo web https://www.youtube.com/watch?v=22KWn0lXDDs&feature=youtu.be .

A seguire c’è stata la sfilata del Comitato Giglio Croce che ha proposto, su progetto del veterano, molto stimato dal mondo giglistico bruscianese, Filippo di Pietrantonio, con un “Omaggio al Caffè” accompagnato dalla monotematica profumante colonna sonora musicale, fra “Don Raffaè” di Fabrizio De Andrè il quale faceva sapere che “A che bell’ò cafè pure in carcere ‘o sanno fa co’ à ricetta ch’à Ciccirinella compagno di cella ci ha dato mammà” e “Na tazzulella e cafè” di Pino Daniele che protestava perché “mai niente cè fanno sapè nui cè puzzammo e famme, o sanno tutte quante e invece e c’aiutà c’abboffano e’ cafè”.

La costruzione dei carri del Giglio Croce per la Festa dei Gigli di Brusciano 2019, su progetto di Filippo Di Pietrantonio, è stata eseguita dal gruppo di artigiani della “Bottega d’Arte di Marco Amato” della vicina, confinante e sorella cittadina di Mariglianella.Uno scorcio della sfilata è nelle immagini del sociologo e giornalista Antonio Castaldo per IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, postate all’indirizzo web https://www.youtube.com/watch?v=jv9OOHKDcuQ&feature=youtu.be .

Arma dei Carabinieri numerosamente presente, con in prima fila nel rigoroso servizio, il Comandante della Stazione di Brusciano M.llo Marco di Palo ed il suo Vice, M.llo Nunziata, la Polizia Municipale diretta dal Comandante, Antonio Di Maiolo ed i rinforzi giunti dalla P. M. di Marigliano del Comandante Emiliano Nacar, in seguito alla cooperazione territoriale condivisa dai Sindaci, Avv. Giuseppe Montanile di Brusciano e Avv. Antonio Carpino di Marigliano.

Costante  è anche la presenza del Presidente dell’Ente Festa dei Gigli, Pasquale Vaia, e dei componenti, Nicola Di Maio, Carmine Maritato, Pietro Mingione, Avv. Salvatore Travaglino, direttore Tonino Giannino.

A collaborare vi erano i volontari delle Associazione “Congeav” al comando a livello provinciale del bruscianese Alfredo Fracasso; dell’Associazione Nazionale “VV. F. Volontariato e Protezione Civile” delegazione di Marigliano: della “Salamandra” coordinati da Maria Rosaria Nappa, con la Presidenza di Giuseppe Sepe. Così come martedì scorso per il concerto di Rosario Miraggio per il Giglio Ortolano, abbiamo notato il grande impegno dell’AISA diretta dal Presidente nazionale, il Cavaliere Giovanni Cimmino.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa