Cronaca

Brusciano, cede l’asfalto: mezzo pesante sprofonda in strada

Questa pomeriggio un veicolo pesante è sprofondato nell’asfalto mentre effettuava manovre di marcia in Via Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Tra l’incredulità dei passanti, qualcuno si è scagliato contro l’Amministrazione Comunale.

Brusciano, 5 gen. – Curioso episodio avvenuto questa pomeriggio a Brusciano. Si tratta di una strada che qualche giorno fa è stata sottoposta a un intervento di rifacimento parziale del manto stradale causa lavori per il ripristino del sistema fognario. L’asfalto, quindi, posato, era ‘fresco’ e facilmente malleabile se sottoposto a pesanti pressioni.
Quello che non doveva succedere, però, è successo. Questo pomeriggio verso le 18.00, infatti, un veicolo pesante è transitato proprio da Via Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, e nel bel mezzo della sua manovra di marcia, è letteralmente sprofondato nell’asfalto. Un cedimento improvviso che ha causato tanta paura a chi si trovava alla guida del mezzo pesante e anche ai residenti della zona che hanno assistito al singolare sinistro. Il cedimento, fortunatamente, non ha avuto conseguenze per cose o persone.
Come testimoniano le foto tratte dal profilo Facebook di un cittadino, l’autocarro si è inclinato sul suo lato destro, al centro della carreggiata, punto di cedimento dell’asfalto. Immediatamente si è venuto a creare un capannello di gente, incredula che prontamente ha lanciato l’allarme.
In un clima di preoccupazione, ironia e scetticismo, non è mancato chi si è scagliato contro l’amministrazione comunale, rea, a suo dire, di aver commissionato un intervento che nella realtà dei fatti non è stato eseguito con dovere.
Infiltrazione d’acqua? Lavori mal fatti ad altri sottoservizi? È prematuro avanzare qualsiasi ipotesi circa le responsabilità. Non passa inosservato il fatto che si sia verificato in prossimità di un fazzoletto di carreggiata sottoposto di recente a lavori. Ma adesso si dovrà mettere una nuova toppa.

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print