Comuni

Brusciano, Amministrazione Comunale cittadini e rappresentanti politici insieme per la Festa della Repubblica

Brusciano, 5 Giugno – A Brusciano, domenica 2 Giugno 2019, per la Festa della Repubblica l’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Avv. Giuseppe Montanile, ha promosso e svolto, insieme ai cittadini e ad alcuni rappresentanti politici locali, la celebrazione del 73esimo Anniversario della Repubblica. Il passaggio del corteo su via Semmola è stato ripreso dal sociologo Antonio Castaldo per IESUS, Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, e postato all’indirizzo web https://www.youtube.com/watch?v=AjDcb61muqw&feature=yout u.be .

Il 2 giugno 1946 con il Referendum Istituzionale gli italiani scelsero questa forma istituzionale con la vittoria dei repubblicani ed il 54,3% dei voti e la sconfitta dei monarchici che pure raggiunsero il 47,7% dei voti. Quella occasione storica vide andare alle urne per la prima volta anche le donne. Terminata la Seconda Guerra Mondiale l’Italia si avviava verso un lungo periodo di Pace e Democrazia indirizzato e rafforzato dai principi e valori sanciti nella Costituzione entrata in vigore il 1° gennaio 1948.

Il corteo dalla Casa Comunale in Via Cucca si è avviato sulle note dell’Inno di Mameli, per raggiungere il Municipio Vecchio, all’angolo fra Via Semmola e Piazza De Ruggiero, nel cuore del centro storico dove è installata la storica lapide in marmo dedicata ai Caduti della Prima Guerra Mondiale.

Alla deposizione della Corona di Alloro ed alle esecuzioni musicali, “Canzone del Piave” e “Canto degli Italiani”, ha fatto seguito il discorso ufficiale del Presidente del Consiglio Comunale, Gianfranco Castaldo, delegato dal convalescente Sindaco Avv. Giuseppe Montanile al quale è stato espresso il corale augurio di pronta guarigione.

Hanno partecipato fra gli altri, i componenti della Giunta Municipale, l’Assessore all’Urbanistica, Arch. Lucia Casalvieri, l’Assessore all’Ambiente, Ing. Giuseppe Cinque e l’Assessore alle Politiche Sociali, Dott.ssa Tonia Marinelli; i Consiglieri Comunali, Dott.ssa Cesarina Onofrietto, Dott. Antonio Castaldo, Enzo Cerciello, Antonio Di Palma, Dott. Mimmo Piccolo, Geom. Domenico Ruggiero, Arch. Antonio Sposito. La folta delegazione del Partito Democratico che era guidata dal Segretario cittadino, Maria Castaldo, comprendeva fra gli altri Mario Porricelli il quale ha avuto per questa occasione l’onore di portare il Gonfalone della Città di Brusciano.

Fra i presenti alla celebrazione della Festa della Repubblica vi erano il papà del Sindaco, ex Segretario della Camera di Lavoro e leader della Fiom di Pomigliano D’Arco, Mattia Montanile; l’appartenente al mondo delle cooperative, Peppe Rea; il coiffeur, Pietro La Fortuna, il componente dell’Ente Festa dei Gigli, Nicola Di Maio, l’artista rapper Mimmo Taki, il sociologo e giornalista Antonio Castaldo. La banda musicale è stata diretta dal Maestro Tonino Giannino. Il service audio è stato assicurato dagli operatori della collaborante Associazione “La Casa di Pat” presieduta da Chiara Domenica Sena. Per la stessa occasione l’Amministrazione Comunale ha fatto allestire, per i bambini e le famiglie, in Piazza XI Settembre, un’area giochi attrezzata ed animata dagli operatori diretti da Luigi Fucile di “Up and Down Animation”.

Il Presidente del Consiglio, Gianfranco Castaldo, a chiusura di cerimonia, dopo il suo intervento, aveva preannunciato la trasferta patavina per il “Patto di Amicizia Brusciano-Padova” ed il Pellegrinaggio Antoniano presso la Pontificia Basilica del Santo, per sabato 8 giugno. Qui interamente ripreso dal sociologo Antonio Castaldo e postato sul web all’indirizzo   https://www.youtube.com/watch?v=_vQ4_7MU_po&feature=youtu.be .

Nella mattinata di martedì 4 giugno il convalescente Sindaco Montanile, dalla sua pagina FB https://www.facebook.com/Peppemontanile/ ha diffuso il seguente messaggio: “Questa mattina ho inviato al Sindaco di Padova e al Rettore della Basilica di Sant’Antonio di Padova una lettera spiegando l’impossibilità di essere presenti, sabato a Padova per il concerto del Giglio della banda del Comune di Brusciano. L’ho fatto con sommo rammarico soprattutto dopo i numerosi contatti e gli atti deliberativi che hanno visto le nostre città gemellate per la valorizzazione culturale, storica e artistica delle nostre tradizioni cittadine.  Ho chiesto un rinvio del concerto del Giglio della banda del Comune di Brusciano a Padova in data da destinarsi per preparare le prossime iniziative. Ma ho colto anche l’occasione per invitare i nostri amici padovani a recarsi qui a Brusciano, ad agosto, per la nostra festa dei Gigli. Nulla ci potrà fermare, ciò che è accaduto è un imprevisto che supererò, assieme all’affetto di tutti voi, brillantemente”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print