Comuni

Aversa, tre giorni di eventi diocesani in vista della Giornata dei Poveri

Dal 15 al 18 novembre, ad Aversa incontri e iniziative per riflettere sull’ascolto e condivisione della piaga della povertà. Tra gli ospiti, il Card. Montenegro e il Card. Sepe

Aversa, 10 Novembre – Domenica 18 novembre 2018 si celebrerà la seconda Giornata mondiale dei Poveri, istituita da Papa Francesco al termine del Giubileo della Misericordia nel 2016, nella lettera apostolica “Misericordia et misera”. In vista di questo appuntamento, anche la diocesi di Aversa si è attivata in collaborazione con la Caritas  per compilare un fitto programma di iniziative.

La seconda giornata mondiale dei poveri ha per titolo “Questo povero grida e il Signore lo ascolta” (Sal 34,7):  in un momento storico così drammatico, commenta Don Carmine Schiavone, “in questa giornata  avvertiamo tutta la responsabilità come Chiesa-Caritas ad essere attenti al grido di chi sta accanto a noi”. Il direttore della Caritas diocesana ricorda poi l’invito rivolto dal Santo Padre “ad ascoltare e condividere il grido di chi è seduto al nostro fianco e vive la piaga del non lavoro e di ogni forma di povertà”.

Gli eventi organizzati dalla diocesi partiranno giovedì 15 novembre: alle 18.00, infatti, il Centro Caritas “Casa dei Figli” di Sant’Agostino (Aversa) ospiterà un incontro con il Cardinale Francesco Montenegro, Presidente di Caritas Italiana, con la partecipazione di Comunità di Sant’Egidio, Volontariato Vincenziano, Comunità di Capodarco, Cottolengo, Ualsi, Unitalsi e operatori delle Caritas parrocchiali.

Venerdì 16 novembre, doppio appuntamento: di mattina, alle ore 11.00, è in programma la visita presso la Casa di Reclusione “F. Saporito” di Aversa per l’inaugurazione di una piattaforma televisiva donata dalla Caritas Diocesana di Aversa e dal Cardinale Crescenzio Sepe, che presenzierà all’evento insieme al Vescovo di Aversa Mons. Angelo Spinillo; di pomeriggio, alle ore 18.00 presso la “Casa dei Figli”, il convegno sul tema “Reddito di Inclusione o Reddito di Cittadinanza?” organizzato dal laboratorio diocesano “Eupolis”, con l’intervento di Ambiti Territoriali, Servizi Sociali, Associazioni e Cooperative del Terzo Settore.

La tre giorni di iniziative in preparazione della Giornata mondiale dei Poveri si concluderà sabato 17 novembre, alle ore 18.00 e sempre alla “Casa dei Figli”, con una serata dedicata all’incontro delle culture e alla riflessione sul tema “Melting-pot: Da Jerry Masslo a Celestine…”, che vedrà la presenza di associazioni del territorio e giovani di seconda generazione.

Per concludere, secondo le intenzioni di Papa Francesco, domenica 18 novembre ogni comunità e forania si impegnerà a curare una celebrazione dove poter “condividere” preghiera in comunità e il pasto con gli “assistiti” Caritas. “Il nostro territorio – conclude don Carmine Schiavone – ha una grandissima ricchezza: la capacità di camminare insieme e di condividere il cammino. L’augurio della Caritas diocesana, unito all’invito del nostro vescovo Angelo, si traduce in un invito alla partecipazione e condivisione di questi giorni”. Del resto, nel suo messaggio il Sommo Pontefice ci ha ricordato come “in questa Giornata Mondiale siamo invitati a dare concretezza alle parole del Salmo: I poveri mangeranno e saranno saziati”.

image_pdfimage_print