Comuni

Aversa, evento di fine anno: l’esplosione della cultura presso l’I.I.S di Aversa “L. Giordano”

Aversa, 10 Giugno  – “La scuola non è riempire un secchio, ma accendere un incendio”. Questa la celebre frase di William Butler Yeats, aforisma che rispecchia pienamente quello che è l’obiettivo del liceo artistico, scientifico e delle scienze umane  “Luca Giordano” di Aversa che, ogni anno, si prodiga affinché i propri studenti diano il meglio di sé.

Per celebrare tutto il percorso di quest’anno scolastico, il liceo ha organizzato nella giornata di giovedì 6 giugno alle ore 18,30 un evento di fine anno volto a rappresentare <<l’incendio>> che hanno scatenato i ragazzi in questi mesi.

Ad aprire le danze i saluti del preside Carlo Guarino e un’esibizione coreografica di un alunno, Gennaro Cipolletta. Durante la serata sono stati premiati gli ex alunni meritevoli che hanno conseguito la maturità con votazione 100 e 100 e lode. Inoltre, sono stati menzionati tutti i premi e progetti a cui hanno partecipato i ragazzi: “Fai d’inverno – mostra sull’acqua “; “Raccontare scrivendo”; “Adotta un filosofo”; “Premio filosofia G. Vico”; “Premio Hannah Arendt”; “Mostra di pittura- La filosofia dantesca in immagini”; “Festival della filosofia in Magna Grecia “; “Mostra di pittura- alla scoperta di Maria”; “Concorso giornalistico- Premio Elvira Virgilio”; “Concorso nazionale pittura e scultura a Santa Maria Capua Vetere”; “Estemporanea di pittura – Muralisti messicani e le donne”; “Progetto Philosophia for children”; “Pensieri di…versi”; “Aversa Millenaria”; “Estemporanea di pittura – Diritto alla vita”; “Storia dell’arte al femminile”; “Campania plus- Come nasce il violino”; “Campania plus- in mio salus “; “Mostra – Luci in rete” e “Olimpiadi di fisica”.

Sono stati, poi, omaggiati i professori che hanno concluso il loro mandato scolastico: la prof.ssa Vanna Iorio, il prof. Salvatore Vargas e la prof. Rabaccino Alfonsina.

“La manifestazione di oggi- afferma il DS Guarino – rappresenta il lavoro che i nostri studenti, con l’aiuto di tutto il corpo docente, hanno svolto. Hanno ottenuto riconoscimenti anche a livello nazionale, questo è segno che la nostra scuola è una realtà importante sul territorio. Noi vogliamo formare i ragazzi affinché siano pronti per affrontare la vita con tutti gli ostacoli che essa presenta. Ci impegniamo e lo faremo sempre con tutte le nostre forze per costruire le basi solide a professionisti di un domani”.

“Questo evento -afferma il docente di storia e filosofia, funzione strumentale PTOF, Pasquale Vitale- è stato importantissimo, poiché abbiamo potuto mostrare al territorio normanno tutte le iniziative svolte durante l’anno scolastico. Questo è stato, inoltre, il primo anno in cui il liceo ha premiato le eccellenze dell’anno passato. Ciò dimostra quanto gli studenti abbiano fatto della costanza, della formazione, dello studio e della perseveranza, dei valori importanti”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print