Comunicati

Albanella, salta il consiglio comunale di ieri a Palazzo Spinelli

Albanella 4 ottobre 2016 –  Salta la seduta di consiglio comunale prevista per le 18.30
di ieri sera nel Palazzo Spinelli.  Nonostante ci fosse il numero legale
per celebrare l’adunanza pubblica, benchè l’assenza di diversi
consiglieri,  il mancato arrivo del segretario comunale per l’inizio
della seduta,  ha impedito l’inizio e lo svolgimento del consiglio
comunale.

Il segretario Luigi Cupolo è giunto a Palazzo Spinelli un’ora
dopo dell’orario di rito, intorno alle 19.45, quando oramai tutti i
presenti erano andati via. Ad attenderlo solo il presidente del
consiglio comunale, Remo Pipi. “Il numero legale c’era – spiega il
presidente Pipi – anche con la mancata presenza della maggioranza.  La
seduta, tuttavia, sarebbe stata comunque rinviata a causa della mancanza
degli atti, come rilevato dai consiglieri di minoranza che avevano
presentato istanza di rinvio del consiglio comunale.

Di fatto, per quanto riguarda il punto all’ordine del giorno riguardante
l’approvazione della convenzione del servizio di segreteria tra il
Comune di Albanella e quello di Teggiano, quest’ultimo si era impegnato
tramite un documento scritto, essendo l’ente capofila, a produrre
nell’ultima seduta di consiglio comunale una delibera per la
stipulazione della convenzione. Delibera che nell’assise pubblica
tenutasi la scorsa settimana non è stata però approvata. Di fatto –
conclude Pipi – quindi, gli atti non erano in nostro possesso e, di
conseguenza, la discussione non avrebbe potuto avere luogo e sarebbe
stata comunque rinviata alla prossima adunanza pubblica”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa